F.a.q.

Quali soggetti possono predisporre progetti di efficienza energetica?

Ai fini del rispetto degli obblighi i progetti possono essere eseguiti da:

  1. soggetti obbligati o società da essi controllate;
  2. imprese di distribuzione dell’energia elettrica e gas naturale non soggette all’obbligo;
  3. società terze operanti nel settore dei servizi energetici, comprese le imprese artigiane e le loro forme consortili;
  4. soggetti operanti nei settori industriale, civile, terziario e dei trasporti che nell’anno hanno avuto un consumo di energia superiore a 10.000 tonnellate equivalenti di petrolio per il settore industriale ovvero 1.000 tonnellate equivalenti di petrolio per tutti gli altri settori che hanno effettivamente provveduto alla nomina del responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia;
  5. imprese operanti nei settori industriale, civile, terziario, agricolo, trasporti e servizi pubblici, ivi compresi gli Enti Pubblici purché provvedano alla nomina del responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia o si dotino di un sistema di gestione dell’energia certificato in conformità alla norma ISO 50001.

F.A.Q. - Domande frequenti

Quale è la decorrenza del termine per l’applicazione del divieto di cumulo degli Incentivi?

Il divieto di cumulo degli incentivi previsto si applica, senza dubbio, ai “nuovi progetti presentati dopo l’entrata in vigore” del DM 28 dicembre 2012, e quindi a decorrere dal 3 gennaio 2013.

Continua a leggere | Leggi tutte le f.a.q.

Contattaci