F.a.q.

Quale è la decorrenza del termine per l’applicazione del divieto di cumulo degli Incentivi?

Il divieto di cumulo degli incentivi previsto si applica, senza dubbio, ai “nuovi progetti presentati dopo l’entrata in vigore” del DM 28 dicembre 2012, e quindi a decorrere dal 3 gennaio 2013. Per quanto attiene, invece, all’applicabilità ai progetti già “avviati” alla suddetta data, occorre valutare la tempistica di richiesta e la data di avvio del progetto in relazione alla tipologia:

  • Progetti standard: la cumulabilità con altri incentivi “statali” è consentita soltanto per i progetti antecedenti al 3 gennaio 2013. Pertanto le nuove RVC presentate possono includere interventi che hanno beneficiato di altri incentivi purché la data di avvio sia antecedente al 3 gennaio 2013.
  • Progetti Analitici: in questo caso i progetti presentano una data dalla quale iniziare a misurare i risparmi (periodo di riferimento). Per salvaguardare gli investimenti effettuati, la cumulabilità può essere consentita solo per quei progetti che hanno la data di inizio del periodo di riferimento della prima richiesta antecedente al 3 gennaio 2013.
  • Progetti a consuntivo: in questo caso la cumulabilità è consentita solo per PPPM presentate prima del 3 gennaio 2013.

F.A.Q. - Domande frequenti

Quale è la decorrenza del termine per l’applicazione del divieto di cumulo degli Incentivi?

Il divieto di cumulo degli incentivi previsto si applica, senza dubbio, ai “nuovi progetti presentati dopo l’entrata in vigore” del DM 28 dicembre 2012, e quindi a decorrere dal 3 gennaio 2013.

Continua a leggere | Leggi tutte le f.a.q.

Contattaci